CUNEO: contributi a fondo perduto per la registrazione di marchi

CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO
BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L'INNOVAZIONE NELLA PROPRIETA' INTELLETTUALE MARCHI E BREVETTI - ANNO 2017

La Camera di commercio di Cuneo, in collaborazione con le associazioni di categoria provinciali, allo scopo di favorire la diffusione della cultura brevettuale e della lotta alla
contraffazione ha deliberato l'apertura di un bando a favore delle imprese che investono su servizi di gestione della proprietà intellettuale relativi a marchi e brevetti.

Soggetti beneficiari
Sono ammesse a presentare domanda le imprese aventi sede o unità locale cui è riferita l’attività oggetto di contributo in provincia di Cuneo, regolarmente iscritte al Registro Imprese e in regola con il pagamento del diritto annuale.
L'impresa deve risultare attiva al momento della liquidazione del contributo.
Non possono partecipare al bando le imprese beneficiarie dei bandi per l'innovazione della proprietà intellettuale marchi e brevetti anno 2016 (cod. 1603 e cod. 1620).
Non possono partecipare al presente bando le imprese che hanno in corso la fornitura di servizi a favore della Camera di commercio, anche a titolo gratuito, e per tutta la durata del contratto di fornitura.
Non possono comunque accedere alle agevolazioni le imprese sottoposte a procedure concorsuali, in stato di liquidazione volontaria o che rientrino nella categoria delle “imprese in difficoltà” secondo la definizione comunitaria.
L’impresa non può beneficiare per lo stesso tipo di intervento di altre agevolazioni di fonte pubblica previste sotto qualsiasi forma.
Non sono ammessi a presentare domanda i soggetti iscritti unicamente al Repertorio delle Notizie economiche e amministrative (REA).
Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo.

Spese ammissibili
Le spese ammesse, che dovranno essere relative all'anno 2017 e fatturate nel periodo compreso tra il 1°/01/2017 e il 31/12/2017, riguardano:
• progettazione del marchio
• ricerche di anteriorità e assistenza per il deposito
• assistenza per la concessione in licenza del marchio
• assistenza per l’estensione comunitaria o internazionale del marchio nazionale/internazionale
• analisi sulla brevettabilità di un prodotto o di un modello o di un design
• consulenza e assistenza per la brevettazione
• assistenza per l’ottenimento di brevetti nazionali e per l’estensione internazionale di un brevetto nazionale, di un modello di utilità o di un design
• tasse di deposito marchi e brevetti nazionali, internazionali e comunitari

Spese non ammissibili
Non sono ammissibili le spese effettuate e/o fatturate all'impresa beneficiaria:
• dal legale rappresentante, dai soci dell'impresa e da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari della stessa;
• da società con rapporti di partecipazione al capitale sociale dell'impresa stessa;
• da società nelle quali i soci e i titolari di cariche e qualifiche dell'impresa beneficiaria siano presenti nella compagine sociale o rivestano la qualifica di amministratori;
• da soggetti in cointeressenza (società con rapporti di partecipazione al capitale sociale dell'impresa beneficiaria; persone fisiche, soci e titolari di cariche e qualifiche nell'impresa beneficiaria);
• da soggetto diverso da quello che ha materialmente eseguito l'opera o la prestazione.
Non sono, inoltre, oggetto di contributo le spese relative a:
- rinnovo di marchi preesistenti;
- investimenti realizzati mediante commesse interne od oggetto di auto-fatturazione.

Regime “De Minimis”
L’erogazione del contributo sarà effettuata dalla Camera di commercio di Cuneo nel rispetto delle disposizioni comunitarie di riferimento vigenti, in particolare, nell'ambito degli aiuti De Minimis di cui al Reg. UE n. 1407/2013 e Reg. UE n. 1408/2013 per il settore agricolo (pubblicati sulla GUUE L. 352 del 24.12.2013).
Pertanto per fruire del contributo è necessario che al richiedente non siano stati concessi altri aiuti di fonte pubblica per un importo superiore alla somma di 200.000,00 € (100.000,00 € per le imprese dell'autotrasporto e 15.000,00 € per il settore agricolo) nell’esercizio finanziario in questione nonché nei due esercizi finanziari precedenti decorrenti dalla concessione dell’ultimo aiuto.
L’impresa si impegna a compilare in base al settore di appartenenza la specifica dichiarazione attestante il non superamento di tali limiti (dichiarazione De Minimis di cui all'art. 7 lettera c).
Qualora, a contributo erogato, l’impresa beneficiaria non risultasse in regola con le disposizioni dei Regolamenti citati, la somma concessa andrà restituita e la Camera di
commercio procederà al recupero di dette somme secondo le disposizioni vigenti.

Modalità di calcolo del contributo
L'iniziativa prevede l'erogazione di un contributo a fondo perduto a fronte delle
spese relative all'anno 2017 e fatturate nel periodo compreso tra il 1°/01/2017 e il 31/12/2017.
Al fine dell'ammissione al contributo le spese al netto di Iva, complessivamente sostenute, non dovranno essere inferiori a € 700,00 per i marchi ed € 1.500,00 per i brevetti e dovranno essere inderogabilmente pagate alla data di invio della domanda.
Il contributo erogabile è pari al 30% delle spese ammissibili al netto di Iva e non potrà superare € 1.500,00 per i marchi e € 3.000,00 per i brevetti.
Il contributo è cumulabile per un massimo di € 3.000,00 per azienda.
I fondi a disposizione ammontano complessivamente a € 70.000,00.

Presentazione delle domande e documentazione
Le domande possono essere presentate  a partire dal giorno 03/04/2017 fino al 31/01/2018, salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi.
La presentazione della domanda di contributo avviene mediante la compilazione di un
modulo base generato dal sistema Webtelemaco, che dovrà essere firmato digitalmente dal titolare/legale rappresentante o dal soggetto delegato (http://webtelemaco.infocamere.it).
Al modulo base deve essere allegata obbligatoriamente la seguente documentazione scansionata e firmata digitalmente:
a) modulo di domanda scaricabile alla pagina internet www.cn.camcom.gov.it/bandi; la domanda contiene la dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante che le fatture sono state pagate nei termini previsti dal bando;
b) fatture; tutte le spese per le quali si richiede il contributo dovranno essere tassativamente pagate al momento di presentazione della domanda;
c) dichiarazione De Minimis ai sensi dei regolamenti (UE) n. 1407/2013 e n. 1408/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 scaricabili alla pagina internet
www.cn.camcom.gov.it/bandi. La dichiarazione attestante il non superamento dei limiti previsti dovrà essere aggiornata al momento della trasmissione della pratica, con l'esclusione dei contributi concessi della Camera di commercio che verranno acquisiti d'ufficio;
d) la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità del richiedente (non richiesta qualora il modello di domanda sia firmato digitalmente dall'impresa).
Le domande incomplete del modulo di domanda e/o fatture, di cui ai punti a) e b) sopra descritti, saranno considerate non ammissibili

Invio telematico
Le domande dovranno essere inviate esclusivamente mediante l'utilizzo della procedura telematica (completamente gratuita).
La trasmissione telematica delle domande può avvenire direttamente da parte del titolare/legale rappresentante dell’impresa o a cura di un soggetto intermediario.
Per l’invio telematico è necessario:

  • essere in possesso di un dispositivo per la firma digitale e di un contratto Telemacopay. La registrazione si ottiene seguendo le indicazioni sulla seguente pagina
    http://www.registroimprese.it/registra-ri e compilando l'apposito modulo base;
  • collegarsi al sito http://webtelemaco.infocamere.it;
  • compilare il Modello base della domanda, seguendo il percorso: Sportello Pratiche, Servizi e-gov, Contributi alle Imprese, Accedi, Crea Modello, Avvia compilazione;
  • procedere con la funzione “Nuova” che permette di creare la pratica telematica;
  • procedere con la funzione “Allega” che consente di allegare alla pratica telematica tutti i documenti obbligatori (firmati digitalmente, mediante l'utilizzo della carta Nazionale dei Servizi del Titolare/Legale rappresentante/Procuratore specifico) previsti dal bando e scaricabili dal sito camerale al link http://www.cn.camcom.gov.it/bandi;
  • inviare la pratica con la funzione “invia pratica”.

Istruttoria domande
La Camera di commercio di Cuneo potrà in ogni momento chiedere chiarimenti e disporre ispezioni presso le imprese beneficiarie al fine di verificare la veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda di contributo.
Eventuali chiarimenti saranno richiesti all'indirizzo di posta elettronica certificata aziendale specificata nel modulo di domanda.
L'azienda dovrà rispondere nel termine assegnato pena l'esclusione delle spese dal contributo

Chiusura anticipata del bando
L'istruttoria verrà effettuata sulla base della sequenza temporale di ricevimento delle pratiche sulla piattaforma telematica.
L'ammissione dell'azienda al contributo camerale avverrà sino ad esaurimento dello stanziamento disponibile.
La Camera di commercio si riserva la possibilità di decretare con provvedimento dirigenziale la chiusura anticipata del bando in caso di esaurimento dei fondi disponibili.
L'ufficio pubblica due elenchi delle domande:
- elenco n. 1: domande ammesse e finanziabili;
- elenco n. 2: domande inviate entro la data di chiusura, ma non finanziabili per mancanza di risorse.
Le imprese possono monitorare sul sito camerale al link www.cn.camcom.gov.it/bandi
lo stanziamento residuo disponibile, aggiornato con cadenza settimanale in funzione delle domande pervenute.

Modalità di assegnazione del contributo
La Camera di commercio assegnerà i contributi previa verifica della titolarità del richiedente, della regolarità della domanda e dell'ammissibilità delle spese ai sensi di quanto previsto dal presente bando.
Sono previste due sessioni di liquidazione:
1) domande pervenute entro il 30/09/2017,
2) domande pervenute entro il 31/01/2018 o alla data di chiusura anticipata del bando.
L’assegnazione dei contributi è disposta, previa istruttoria dell’ufficio promozione, con determinazione del dirigente dell’Area di sostegno del mercato entro 120 giorni dalla liquidazione intermedia del 30/09/2017, dalla scadenza del 31/01/2018 o dalla data di chiusura anticipata del bando.
Gli incentivi saranno corrisposti direttamente ai beneficiari in un'unica soluzione. Su tali contributi verranno operate le ritenute di legge.

Trattamento dei dati personali
Si informa, ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/03, che il trattamento dei dati personali forniti dalle imprese partecipanti al presente bando, è finalizzato unicamente all’espletamento della procedura.
I trattamenti avverranno a cura dell’ente con l’utilizzo sia di supporti cartacei che informatici. Il conferimento di tali dati è necessario per valutare il possesso dei requisiti di partecipazione e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione. Alle imprese interessate sono riconosciuti i diritti previsti dall’art. 7 del citato D.Lgs. 196/03, tra cui in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, rivolgendo le richieste all’ufficio promozione dell’ente camerale

Titolare del trattamento è la Camera di commercio di Cuneo – via E. Filiberto 3 - Cuneo
Responsabile del trattamento dei dati: Dirigente area di sostegno del mercato

Responsabile del procedimento
Ai sensi della Legge 241/90, il procedimento amministrativo relativo alla presente iniziativa è assegnato al responsabile dell'ufficio promozione.

 

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giambrocono & C. S.p.A.

Fondata nel 1921, da oltre novant'anni ci occupiamo di Marchi, Brevetti, Design, Diritti d'Autore, riassegnazione nomi a dominio e consulenze tecniche di parte.
Operiamo con oltre 70 collaboratori in tre uffici e possiamo considerarci uno dei maggiori studi di consulenza italiani in Proprietà Industriale.
Grazie ad una rete di corrispondenti ben collaudati siamo in grado di operare in qualsiasi paese del mondo.

Connet With Us   

Sede Principale

Indirizzo: via Rosolino Pilo 19/B - 20129 Milano
Tel: (+39) 02 29404751
Fax: (+39) 02 29404531
Website:  www.giambrocono.com
Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy e Cookies

Giambrocono & C. S.p.A.
Sede Legale: Via Rosolino Pilo, 19/b - 20129 Milano
Partita IVA 01698140157
Capitale sociale 1.000.000 euro i.v.
Codice Fiscale e numero iscrizione CCIAA-MI 01698140157 REA MI 872506

POLIZZA DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE
Polizza assicurativa #109H5277 Zurich Insurance €3.600.000

PRIVACY

Questo sito utilizza cookie.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione privacy facendo click sul pulsante "DETTAGLI"